Seguici su facebook

Gaia consiglia...Il libro del mese di Novembre

 

Titolo: La crepa

Autori: Carlos Spottorno, Guillermo Abril

Anno edizione: 2017

Prezzo: € 21,00

Dati: 171 p., ill. , Brossura

Editore: ADD Editore

 

Link per acquistarlo

 

03-COMUNITA'

La valle Cervo, chiamata anche Valle d’Andorno, da secoli rappresenta un luogo di incontro tra diversi gruppi etnici, che secoli fa sono giunti su questo territorio. Sono numerosi i paesi  presenti in valle, contraddistinti dalle caratteristiche abitazioni con il tetto in pietra (lose). La principale risorsa dell’Alta Valle del Cervo è stata infatti la pietra e in partico­lare la sienite. Si tratta di una roccia magmatica intru­siva che fa parte del Plutone della Valle del Cervo corpo di  rocce magmatiche, che si è formato durante l’oligocene, circa 30 milioni di anni fa. La valle è stata per secoli zona di transito di mandrie e popolazioni provenienti dalle alte valli del Lys e della Sesia, dirette verso i mercati situati a valle.

La Valle Cervo oggi comprende dodici comuni: Andorno Micca, Campiglia Cervo, Miagliano, Piedicavallo, Pralungo, Ronco Biellese, Rosazza, Sagliano Micca, Tavigliano, Ternengo, Tollegno, Zumaglia. Piedicavallo, ultimo paese della valle del Cervo è situato a 1050 m s.l.m. e rappresenta il punto di partenza per numerose escursioni. 

 

Matteo Negro | Biologist

Echeggio nell’aria, sussulto in fondo a questa valle, spumeggio, gelo, faccio fragore, eccola Piedicavallo.. solitaria, silenziosa, in bilico tra presente e passato, avvolta dalla magia della montagna e dal mistero che protegge ognuno di noi…soli,  speciali...come questi abbiano deciso di vivere tra le montagne…mah...non lo so...sorrido, in questo li ho sicuramente aiutati io.

Vago nella notte, miti luci attorno al mio scorrere, è Rosazza, delicatamente vado avanti, persevero, senza reali ostacoli, il buio non mi turba anzi, mi esalta: é l'entusiasmo del viaggio, di tutto ciò che riesco a vedere, sentire, trascorrere.

Come questi borghi, diversi, che crescono...non tornano come prima…trasformano e si trasformano...si modella, ci si adegua…e si resta. Per una ragione o per un'altra, in questo siamo diventati simili.

Continuo a desiderare il mio viaggio, verso un altro paese, un altro bosco, un luogo che chissà possegga il mistero della mia di appartenenza? quale quello che amerò o odierò di più?...apparterrò mai ad un luogo in particolare?...non credo...continuo ad inseguire la mia curiosità...senza lasciar tracce ma ricordi piacevoli che ognuno di questi abitanti possa custodire.

 

Federica Policante | Writer

 

Scarica il file e visualizza su Google Earth i punti in cui sono state scattate le fotografie
comunità.kmz
Archivio compresso in formato ZIP 994 Bytes